Fonte - Fim-Cisl Asse del PO

Vai ai contenuti

Fonte

Fondi Pensione



L’adesione a Fon.Te. è libera e volontaria.
Per aderire è sufficiente compilare in ogni sua parte e sottoscrivere il Modulo di adesione. Il modulo va consegnato all’Uffico del personale della propria azienda.
L’adesione a Fon.Te. può avvenire:
  1. mediante la compilazione del modulo di adesione, compilando il quadro A per il conferimento del TFR* e versamento della contribuzione ovvero il quadro B per il conferimento del solo TFR* (trattamento di fine rapporto). In questo caso l’iscritto non potrà beneficiare del contributo del datore di lavoro
* Per i lavoratori di prima occupazione successiva al 28.04.1993 è  prevista l‘integrale destinazione del TFR maturando. I lavoratori di  prima occupazione antecedente al 29.04.1993 possono scegliere di versare  il 50% del TFR maturando ovvero il 100%.
L’obbligo contributivo decorre dalla data di sottoscrizione della domanda di adesione.
I contributi versati, al netto della quota associativa trattenuta al momento del versamento, sono investiti in strumenti finanziari (azioni,  titoli di Stato e altri titoli obbligazionari, quote di fondi comuni di  investimento), sulla base della politica di investimento definita per  ciascun comparto. La gestione del patrimonio è affidata a società specializzate selezionate  sulla base di una procedura svolta secondo le regole dettate dalla  Covip. I gestori sono tenuti ad operare sulla base delle politiche di  investimento deliberate dal consiglio di amministrazione.
Al momento del pensionamento il lavoratore potrà percepire una  prestazione pensionistica che andrà ad aggiungersi a quella pubblica;  tale prestazione potrà essere erogata sotto forma di capitale fino  al massimo del 50% della posizione individuale maturata presso il  Fondo, mentre il montante residuo verrà convertito in una rendita vitalizia.
In alcuni casi previsti dalla legge (acquisto o ristrutturazione della  prima casa di abitazione per sè o per i figli, spese sanitarie) è  possibile richiedere una anticipazione sulle somme accumulate  fino al 75% della propria posizione. Qualora il rapporto di lavoro si  interrompa prima del pensionamento, l’iscritto avrà diritto al riscatto di quanto maturato oppure al trasferimento presso un altro Fondo Pensione.

ASSE DEL PO

Torna ai contenuti